🚚 SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 29,90 € 🚚

CBD Night: un rimedio naturale per dormire meglio

    INDICE

CBNight è una miscela ben bilanciata di CBD, CBN e melatonina, che abbiamo formulato appositamente per combattere i disturbi del sonno.

cbd-e-sonno

CBD per dormire: il nostro CBNight

Quando abbiamo cominciato a sperimentare gli effetti dell’olio di CBD per combattere l’insonnia, ci siamo accorti che già da solo, questo fitocannabinoide, fungeva da efficace rimedio naturale per trattare i disturbi del sonno.

Probabilmente lo sapete già se ci seguite e conoscete i nostri prodotti, ma ribadirlo non fa mai male. Il CBD o cannabidiolo è un cannabinoide prodotto dalle piante di cannabis sativa. Non provoca alcun effetto psicoattivo ma è in grado di interagire con i recettori presenti all'interno del nostro sistema endocannabinoide, generando effetti rilassanti e ansiolitici che contrastano ansia e stress, tra le principali cause dei disturbi del sonno.

Il CBD può quindi favorire il relax necessario a prendere sonno, aiutare in caso la causa dell’insonnia sia un dolore cronico o acuto, e migliorare durante la sua azione la fase del sonno rem.

Ci siamo poi chiesti se ci fosse un modo per potenziare gli effetti di questo principio attivo per trattare l’insonnia e abbiamo pensato di creare una sinergia con la melatonina.

La melatonina è un ormone prodotto naturalmente dal nostro corpo. Viene prodotto dalla ghiandola pineale durante la notte ed è preposto alla regolazione del ciclo sonno veglia e al ripristino del naturale ritmo circadiano, ossia il nostro orologio biologico. 

La produzione di melatonina è stimolata dal buio e inibita dalla luce e può essere minacciata da alcuni fattori come le poche ore di sonno, lo stress e la luce blu dei dispositivi elettronici. Anche l’avanzare dell’età, il lavoro su turni e il jet lag possono minacciare la produzione di questo ormone. Ecco perchè è consigliato assumere della melatonina extra per migliorare la qualità del sonno. 

Perché quindi non assumere la melatonina con il CBD?

Nasce così CBNight, che non è solo un olio di CBD per combattere l’insonnia, ma una formula pensata per migliorare la qualità del sonno a 360°. 

Oltre al CBD e alla melatonina, CBNight contiene CBN o cannabinolo, un cannabinoide privo di proprietà psicoattive, che ha effetti rilassanti, distensivi e leggermente sedativi e agisce di supporto al CBD, con cui svolge un ruolo fondamentale nell’interazione con i recettori del nostro sistema endocannabinoide.

Insomma, quella che abbiamo creato è una formula sinergica composta da melatonina e cannabinoidi provenienti dalle migliori piante di canapa. Un prodotto naturale ed efficace per dormire bene di notte e sentirsi meglio durante il giorno.

cbd-e-insonnia

Come assumere olio di CBD per dormire

Per combattere l’insonnia, il CBD può essere assunto anche da solo, sotto forma di olio di CBD, di capsule e i cristalli.  

Tuttavia, il modo più efficace per migliorare la qualità del sonno con il CBD è scegliere un prodotto potenziato, che contenga anche melatonina, l'ormone del sonno.

In questo modo è possibile ottenere un doppio beneficio usando un unico prodotto. Mentre il CBD, supportato dal CBN, rilassa e distende tensioni fisiche e muscolari e predispone al riposo, la melatonina può agire indisturbata sul ciclo sonno veglia, rispristinandone il funzionamento corretto.

CBNight va assunto mezz’ora prima di andare a letto e all’occorrenza in caso di cambio di fuso orario. 

È necessario agitare il flacone prima dell’uso per fare in modo che tutte le molecole entrino in contatto. 

La nostra miscela CBNight è disponibile in due versioni, Formula e Formula Plus, la prima contiene 125 mg di CBD e 125 mg di CBN. Formula Plus invece contiene una percentuale più alta di cannabinoidi, precisamente 250 mg di CBD e 250 mg di CBN. Entrambe le versioni contengono 9 mg di melatonina. 

Formula è dedicato a tutti coloro che soffrono di leggeri dubbi del sonno e che si approcciano per la prima volta ai cannabinoidi. Formula Plus invece è pensato per chi soffre di insonnia cronica, per chi è già avvezzo all'utilizzo di CBD e per chi ha bisogno di un supporto strong per affrontare il jet-leg.

La dose di CBNight consigliata è di 1 ml al giorno, da assumere mezz’ora prima di andare a letto. 1ml corrisponde a circa 45 gocce di prodotto

È possibile aumentare il dosaggio ma è consigliato farlo in modo graduale e solo dopo aver monitorato gli effetti di CBNight sul proprio corpo e sul proprio disturbo del sonno.

CBNight non ha effetti collaterali rilevanti, ma il suo utilizzo in concomitanza con altri farmaci va valutato da un medico esperto. È un prodotto che non può essere utilizzato in gravidanza né durante l'allattamento.

Cinque buoni consigli per migliorare l'igiene del sonno

DORMIRE-1

CBNight è un prodotto sicuro ed efficace che migliorerà sensibilmente le vostre notti. Ci sono però delle piccole cose che potete fare per migliorare la vostra routine notturna:

  • Fate una cena leggera e ricca di verdure.

  • Non praticate attività fisica prima di andare a letto, fate in modo che passino almeno 4 ore tra l'attività motoria e il momento in cui vi recate a letto.

  • Create una routine piacevole che vi predisponga al relax. Una doccia o un bagno caldo possono aiutare, se amate gli oli essenziali, prediligete il profumo di lavanda e camomilla.

  • Staccate i dispositivi elettronici almeno 30 minuti prima di andare a letto e preferite un buon libro allo schermo.

  • Bevete una tisana rilassante e tenete sul comodino dell'acqua insieme al vostro CBNight. Idratati si dorme meglio.

Dolce notte...

New call-to-action

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Come curare i disturbi del sonno con il CBD

Curare l’insonnia e i disturbi del sonno con il CBD è possibile. L’azione del CBD, ancora meglio se...

CONTINUA A LEGGERE

CBD contro l’insonnia: un rimedio naturale per dormire meglio

In Italia circa 9 milioni di italiani soffrono di insonnia, purtroppo dall’inizio della pandemia...

CONTINUA A LEGGERE

CBD e sonno: un parere medico

Per approfondire il tema CBD e sonno, abbiamo intervistato il dottor Lorenzo Calvi, un medico...

CONTINUA A LEGGERE