→ SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 49€ →

Svapare eliquid per sigarette elettroniche al CBD: quali effetti?

Senza nicotina significa assicurare al consumatore un prodotto di qualità, naturale e salutare

Quali sono gli effetti e dello svapare Eliquid con CBD

Quali sono gli effetti e dello svapare Eliquid con CBD?

È una domanda che viene rivolta molto di frequente. Il quesito implica una vasta gamma di risposte, viste e considerate le esigenze diverse di ogni persona e i diversi prodotti che si possono utilizzare.

Che prodotto scegliere per svapare?

Il primo elemento da prendere in considerazione è il prodotto stesso.

L’assenza totale di nicotina è uno dei punti fermi dei prodotti Enecta.

Per quanto riguarda gli eliquid, Enecta propone Ambrosia, un eliquid senza nicotina disponibile con tre diverse concentrazioni di cannabidiolo: 50, 200 e 400 mg.

Quale concentrazione di CBD scegliere?

La concentrazione di CBD nell’eliquid fa la differenza e quindi entra in gioco la soggettività dell’utente. Quale concentrazione scegliere? La più bassa? La più alta? Optiamo per la concentrazione media? Il primo elemento di selezione è senza dubbio la frequenza con cui si svapa durante la giornata.

La soggettività è da tenere in considerazione sia per chi opta per un eliquid che per chi preferisce adoperare i cristalli di CBD Enecta.

Quanto svapi?

Molti assidui svapatori amano consumare il cannabidiolo con una certa frequenza nel corso della giornata. Il CBD non ha particolari effetti collaterali, come ricordato anche in un documento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Tuttavia è sempre bene tenere in considerazione sia quanto una persona è abituata ad assumere cannabidiolo, che il motivo per cui lo assume.

Rimanendo nel territorio dell’utilizzo personale, altre persone - a differenza degli svapatori assidui - apprezzano maggiormente una concentrazione più alta, dal momento che utilizzano il vaporizzatore in un momento specifico.

Nel caso dei cristalli di CBD, è sufficiente una quantitativo grande come un chicco di riso per ottenere un buon risultato: ovvero la comparsa degli effetti desiderati dalla persona - l’attenuazione di uno stato d’ansia, ad esempio - e un notevole numero di svapate nel tempo.

Perché svapare?

Ci sono diverse categorie di svapatori.

C’è chi usa il vaporizzatore per mero relax, mentre molte altre persone scelgono di vaporizzare il cannabidiolo per combattere la dipendenza dalle comuni e nocive sigarette. Inoltre c’è anche chi vaporizza il cannabidiolo per beneficiare dei suoi effetti positivi sulla salute umana. Grazie alla sua azione di regolazione del sistema endocannabinoide, il CBD può aiutare chi soffre di emicrania o di un dolore cronico dovuto a un trauma pregresso. Allo stesso modo il CBD può aiutare a contrastare uno stato ansioso o a ridurre una condizione di stress generalizzato.

La linea per lo svapo eliquid Ambrosia di Enecta
Scopri i cristalli di CBD, un'alternativa agli eliquid

Oltre agli eliquid per sigarette elettroniche, c’è un altro modo efficace per vaporizzare il CBD, ovvero l’utilizzo dei cristalli: la molecola pura di CBD estratta tramite un processo rigoroso e controllato in ogni sua fase.

Bisogna prestare particolare attenzione alla scelta del vaporizzatore, optando per uno strumento che possa contenere anche sostanze liquide. Il perché è presto spiegato. I cristalli di CBD, una volta raggiunta la temperatura di 160/180° assumono la consistenza di un olio.

I cristalli di cannabidiolo, infatti, si sciolgono: esattamente come lo zucchero esposto a una temperatura elevata. Il metodo di assunzione tramite la vaporizzazione dei cristalli è quello che presenta un’azione più immediata, in quanto, assorbito dai polmoni, il principio attivo bypassa la digestione e viene assimilato in maniera istantanea.

La vaporizzazione dei cristalli una delle modalità più indicate quando si desidera che il cannabidiolo (CBD) agisca in brevissimo tempo, come nel caso, ad esempio, di un dolore muscolare.

Con i cristalli di CBD si ha la sicurezza di assumere il principio attivo puro e si evita qualsiasi possibile altra interazione inscenata dalle altre componenti della pianta di canapa come, ad esempio, un altro cannabinoide oppure un terapene.

L'utilizzo dei cristalli è sicuramente più mirato. Uno dei vantaggi garantiti dallo svapare CBD sotto forma di cristalli puri è la possibilità di dosare con facilità la quantità esatta di principio attivo che si assume.

Le confezioni di cristalli di CBD Enecta sono dotate sempre di un cucchiaino dosatore che presenta un indicatore di misurazione della quantità sulla sua superficie. In questo modo, i cristalli di CBD, possono essere dosati con precisione per avere la certezza di conoscere la quantità esatta di prodotto utilizzato.

I cristalli di CBD Enecta sono disponibili in confezioni da 500 mg, sono puri al 99% e sono prodotti nel rispetto dei più alti standard di qualità, a partire dalla materia prima: piante di cannabis coltivate in Italia senza pesticidi.


Conclusioni

Uno dei suggerimenti più classici per chi si appresta per la prima volta a svapare CBD è di optare per la concentrazione più bassa e, man mano, regolare la quantità di prodotto in base agli effetti riscontrati, alle esigenze personali e agli obiettivi desiderati.

Proprio quest’ultimo punto è quello fondamentale da tenere in considerazione. Molte persone, infatti, non svapano CBD solo per abbandonare una volta per tutte la pessima abitudine al fumo di sigaretta.

C’è chi, infatti, assume il cannabidiolo per motivi che spesso hanno a che fare con la salute personale, sia fisica che mentale. Uno stato di forte stress, un dolore cronico dovuto all’artrosi, un fastidio ricorrente causato in precedenza da un trauma: sono tutte condizioni che richiedono un utilizzo mirato e consapevole di un prodotto che contiene cannabidiolo, anche nel caso di chi lo svapa.

 Scarica la guida completa ai cristalli di CBD Enecta.

 

2 commenti

Scrivi un commento