→ SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 20 EURO → Consegna in Max 2 gg lavorativi - 3 gg per le isole

Quali sono le differenze tra Cannabis Light e Cannabis Terapeutica?

    INDICE

Quali sono le differenze tra Cannabis Light e Cannabis Terapeutica? Spesso riceviamo messaggi dagli utenti che chiedono informazioni sull’argomento e quello che emerge è la necessità di fare chiarezza fornendo informazioni precise.

Oggi assistiamo al boom della Cannabis, rispetto a qualche anno fa oggi sempre più persone hanno sentito parlare almeno una volta della pianta dalle innumerevoli proprietà.

Cosa intendiamo quando parliamo di Cannabis light?

In italia esistono numerose aziende che commercializzano la cosidetta cannabis light o cannabis legale. Con questo termine le aziende si riferiscono alle infiorescenze di cannabis (canapa) industriale, aventi un principio attivo non superiore allo 0,6%.

Secondo la legge italiana n. 242 approvata nel dicembre 2016 la produzione e commercializzazione in Italia di canapa industriale è permessa qualora la presenza di THC non superi lo 0,2% e le sementi siano incluse nella direttiva 202/53 dell’Unione europea.

Nel caso in cui la percentuale di THC sia superiore allo 0,2% ma rientri comunque nel limite dello 0,6% l’agricoltore è sollevato da ogni tipo di responsabilità.

Se invece il limite dello 0,6% viene superato le autorità giudiziarie possono distruggere o sequestrare il campo. La legge 242 proibisce anche le importazioni di semi che non rientrano nel catalogo europeo.

Va ricordato comunque che percentuali a partire dallo 0,5% in infiorescenze utilizzate a scopo ricreativo vanno a ricadere nell’ambito di applicazione del Testo Unico sugli Stupefacenti.

Cosa intendiamo quando parliamo di Cannabis Terapeutica?

In Italia i medici possono prescrivere  preparazioni magistrali contenenti sostanze attive vegetali a base di cannabis per uso medico da prepararsi in strutture preposte.

Le infiorescenze per le preparazioni galeniche sono prodotte dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze.

Come previsto dal Decreto Ministeriale del 9 novembre 2015 la prescrizione di cannabis “a uso medico” in Italia è limitata al suo impegno nel “dolore cronico e quello associato a sclerosi multipla oltre che a lesioni del midollo spinale; alla nausea e vomito causati da chemioterapia, radioterapia, terapie per HIV; come stimolante dell’appetito nella cachessia, anoressia, perdita dell’appetito in pazienti oncologici o affetti da AIDS e nell’anoressia nervosa; l’effetto ipotensivo nel glaucoma; la riduzione dei movimenti involontari del corpo e facciali nella sindrome di Gilles de la Tourette”.

CANNABIS TERAPEUTICA PER IL TRATTAMENTO DEL DOLORE: SCARICA LA GUIDA

THC (Delta-9-tetraidrocannabinolo)

Il THC fu isolato e sintetizzato per la prima volta negli anni 60’ da Raffael Mechoulam, “il medico della Cannabis”, israeliano, è stato tra i primissimi scienziati a studiare la Cannabis e le sue potenzialità.

Nel 1985 la Food and Drugs Administration riconosce la sua capacità terapeutica, sviluppando un farmaco, il dronabinol, sviluppato dall’Unimed Pharmaceuticals su finanziamento dell’istituto nazionale sul cancro.

Il THC è il responsabile dell’effetto psicotropo che si sviluppa nel consumo di Cannabis. Il THC stimola il cervello che rilascia la dopamina da cui scaturisce un effetto di euforia e benessere.

CBD (Cannabidiolo)

Il CBD é un componente attivo della Cannabis Sativa e rappresenta il principale Fitocannabinoide presente nell'intero complesso vegetale (centinaia di sostanze chimiche ed oltre 70 Fitocannabinoidi, alcuni dei quali ancora poco esaminati).

Da alcuni anni ormai assistiamo ad un rinnovato interesse per il CBD da parte della Comunità Scientifica e Medica, soprattutto grazie alla scoperta della sua attività antiossidante, antinfiammatoria, analgesica e neuroprotettiva.

 

New call-to-action

 

ARTICOLI CORRELATI

Cannabis terapeutica, cannabis light e cannabidiolo: facciamo chiarezza

Una piccola guida per orientarsi tra i termini più utilizzati per parlare di cannabisLa cannabis...

CONTINUA A LEGGERE

Cannabeta, Medical Cannabis Talks

“New horizons in cannabis research: medical and food application” è il titolo della Conferenza...

CONTINUA A LEGGERE

Cannabis Terapeutica e Cannabidiolo

La cannabis e i suoi estratti vengono sempre più impiegati per affiancare il trattamento di...

CONTINUA A LEGGERE
"