🚚 SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 29,90 € 🚚

Effetto entourage: i prodigi dell’olio di CBD Full Spectrum

Il termine effetto entourage si usa per descrivere l’effetto sinergico di più cannabinoidi e terpeni. Secondo questa teoria chimica, l’azione combinata del CBD con gli altri cannabinoidi e terpeni presenti nelle piante di cannabis può avere in determinati casi un effetto più potente e incisivo.

terpeni-ed-effetto-entourage

 

Tutto quello che devi sapere dell'effetto entourage

Questo effetto sinergico è stato descritto per la prima volta nel 1998 da Raphael Mechoulam, un chimico israeliano specializzato in Cannabis Sativa. Il Dott. Mechoulam fu il primo a ipotizzare che gli effetti benefici della Cannabis potessero essere amplificati utilizzando l’intero fitocomplesso della pianta.

Successivamente la teoria fu ripresa da diversi studiosi, i quali concordarono che questo meccanismo spiegasse come i farmaci botanici fossero spesso più efficaci dei principi attivi isolati.

Il concetto di sinergia tra cannabinoidi e terpeni fu dimostrato anche dal ricercatore Ethan Russo durante uno studio a base di cannabis su pazienti affetti da dolore cronico. Durante lo studio, sono stati somministrati due tipi di estratti: un olio di CBD a spettro completo e uno contenente solo un singolo cannabinoide, il THC. L’estratto full spectrum si è dimostrato molto più efficace dell’estratto contenente solo THC.

L’effetto entourage quindi, sembra potenziare sensibilmente gli effetti del cannabinoide principale presente nell’estratto e permette di godere anche delle proprietà terapeutiche di tutte le altre molecole della pianta di Cannabis.

Tra queste molecole troviamo altri cannabinoidi privi di proprietà psicotrope come il CBC, il CBG o il CBN. E naturalmente i terpeni, composti secondari delle piante di cannabis, ma non per questo meno importanti.

Cosa sono i terpeni

I terpeni sono dei metaboliti secondari della pianta di cannabis. Li troviamo praticamente in tutte le specie vegetali e anche in alcune specie di insetti. La loro peculiarità principale è quella di conferire alle piante, non solo alla Cannabis Sativa, il loro caratteristico profumo.

Pensiamo a piante come la lavanda, il rosmarino, la menta o gli agrumi. Il profumo che sentiamo e che ci piace tanto, lo dobbiamo ai terpeni, dalla cui base vengono creati anche i famosi oli essenziali.

Questa funzione dei terpeni, che diventa per noi un piacere olfattivo, è legata in realtà all’esigenza della pianta di essere protetta da agenti esterni. I terpeni svolgono un’azione importantissima per il mantenimento della salute delle piante e per la loro autodifesa.

Ogni pianta e le stesse varietà di cannabis tra loro, si differenziano per profilo terpenico. La Cannabis Sativa, per esempio, presenta più di 120 tipi di profili terpenici differenti. Quando si crea una genetica da zero, il grower può scegliere come comporre il profilo terpenico a seconda delle caratteristiche che vuole conferire alla genetica.

Con il termine caratteristiche ci si riferisce sì all’aroma e al gusto della varietà, elementi che però interessano maggiormente chi assume CBD sotto forma di fiori. In realtà i terpeni hanno importanti proprietà terapeutiche, ecco che inserendoli all’interno di una genetica, possiamo potenziarla in termini di effetti e benefici.

I terpeni sono principi attivi fondamentali per ottenere l’effetto entourage, perchè supportano i cannabinoidi nella loro azione all’interno del sistema endocannabinoide. Alcuni terpeni riescono addirittura a interagire direttamente con i recettori cb1 e cb2 presenti all’interno del sistema endocannabinoide, rendendo il lavoro del CBD molto più semplice ed efficace.

Come si può ottenere l'effetto entourage: olio di CBD full spectrum

Il miglior modo per beneficiare di questo effetto sinergico è utilizzare un olio full spectrum. Un olio di CBD ad ampio spettro contiene, oltre che CBD, moltissime delle altre molecole presenti nella pianta di canapa, soprattutto altri cannabinoidi e i terpeni.

I cannabinoidi presenti all'interno di un olio full spectrum possono essere il CBG, il CBN, il CBC e altri ancora. Per quanto riguarda il profilo terpenico dipende dalle caratteristiche della pianta di partenza. I terpeni più conosciuti sono il mircene, il limonene e il linalolo. Ma ne esistono anche di più sofisticati, come il beta cariofillene, il nerolidolo, il bisabolo (che è il terpene principale della camomilla) o l'alfa umulene.

Ma siamo sicuri che in tutto questo calderone di cannabinoidi e terpeni non ci sia anche il THC? Niente paura, in un full spectrum oil certificato e sicuro le percentuali di THC saranno sempre inferiori al limite consentito dalle legge.

Con un olio di CBD full spectrum otterrete:

  • un’alta concentrazione di CBD
  • le proprietà terapeutiche di altri cannabinoidi presenti in quantità minore
  • un profilo terpenico ricco e variegato
  • l’effetto sinergico tra i vari principi attivi
  • livelli di THC al di sotto del livello consentito dalla legge

Come questo studio spiega molto bene nel dettaglio, l’effetto entourage può essere particolarmente utile ed efficace in casi di ansia, depressione e disturbi dell’umore. L’uso dei vari composti presenti nella pianta di cannabis, inoltre, apre uno scenario interessante ponendosi come alternativa ad alcuni trattamenti convenzionali che hanno più di un effetto collaterale.

 

Full Spectrum CBD Oil: dosaggio e effetti collaterali

Sia il CBD che gli altri cannabinoidi, così come i terpeni, sono molecole sicure, che difficilmente e raramente provocano effetti collaterali.

Gli estratti ad ampio spettro in effetti, vengono utilizzati anche nelle terapie a base di Cannabis terapeutica. In quel caso ovviamente, gli estratti possono contenere anche il THC e vengono somministrati in dosi massicce. Nonostante questo gli effetti collaterali sono davvero blandi e leggeri. Parliamo di leggera nausea, secchezza delle fauci e spossatezza.

Vi consigliamo di comportarvi con il CBD Full Spectrum come fareste con qualsiasi altro principio attivo: sperimentate con cautela e osservate gli effetti dei principi attivi sul vostro corpo.

Potreste iniziare con un minimo di 5 gocce al giorno e aumentare fino al dosaggio necessario.

L'unica accortezza è assicurarvi che il vostro estratto provenga da una filiera sicura e da piante coltivate senza l'uso di additivi chimici.

Test-pesticidi-su-genetiche-enecta

Sarebbe ancora meglio scegliere un estratto ottenuto da una genetica sviluppata appositamente per il mercato estrattivo e per ottenere il massimo da tutte le molecole presenti nella pianta di cannabis.

Dove trovarlo?

Ci stiamo pensando noi, tra pochi giorni sul nostro sito ci sarà un'imperdibile novità, naturale, sicura e pensata apposta per te.

Stay tuned.

banner_prodotto_novita-1

 

 
    

 

ARTICOLI CORRELATI

Effetti collaterali del CBD, quali potrebbero essere?

Le domande che spesso le persone si rivolgono in materia di cannabis e, nello specifico, del...

CONTINUA A LEGGERE

CBD (Cannabidiolo), dopo quanto tempo fa effetto?

I tempi d’effetto del cannabidiolo: metabolismo, soggettività e modalità d’assunzione

È una delle...

CONTINUA A LEGGERE

Enecta, uso, effetti e proprietà olio di CBD

Sempre più utenti chiedono informazioni sulle proprietà e gli effetti del cannabidiolo sulla...

CONTINUA A LEGGERE
"