🚚 SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 29,90 € 🚚

Antidolorifico per cani, naturale e non: una panoramica

    INDICE

Nonostante gli animali non possano esprimere il dolore attraverso le parole, sono senz'altro in grado di percepirlo e subirne le conseguenze, proprio come gli esseri umani. Come amici umani, dovremmo allenarci a riconoscere tempestivamente quando il cane prova dolore, in modo da aiutarlo subito.

Il dolore incontrollato negli animali infatti, può causare conseguenze significative sulla loro qualità di vita ed evolvere facilmente in una condizione cronica.

antidolorifico-nel-cane

Il dolore nel cane

Anche per il nostro amico a quattro zampe, come per noi, esistono varie forme di dolore.

Il dolore fisiologico, caratterizzato da un'insorgenza rapida e da una natura transitoria. Funziona come segnale di allarme, svolge una funzione protettiva per prevenire o minimizzare eventuali danni tessutali. Gli animali, percependo la sensazione di dolore, adottano risposte comportamentali per limitare la diffusione del processo patologico. Questo tipo di dolore è generalmente associato a traumi tessutali di entità lieve o assente.

Il dolore infiammatorio o acuto, al contrario, è collegato a un danno tessutale significativo e a un processo infiammatorio. Anche in questo caso, il dolore ha inizialmente uno scopo protettivo, volto a limitare l'estensione del danno, a incentivare l'immobilità e la guarigione delle ferite. Questa forma di dolore acuto viene considerata adattativa.

Nel caso in cui il dolore acuto non venga affrontato in modo adeguato, può trasformarsi in una forma di dolore più intensa e difficile da gestire. Questa evoluzione porta verso un dolore cronico che perde la correlazione spazio-temporale con l'evento iniziale. In queste circostanze, possono manifestarsi alterazioni dell'attività nervosa sia a livello centrale sia periferico, generando iperalgesia (aumento della risposta a stimoli dolorifici) e allodinia (riduzione della soglia del dolore).

Come riconoscere il dolore nel cane?

Quando si tratta di dolore nel cane, solo il veterinario può darti rispose corrette e immediate, ma fai attenzione a questi 5 segnali, che potrebbero indicare che il cane prova dolore.

  • Cambiamenti nel Comportamento

Se il cane diventa improvvisamente introverso, mogio oppure irritabile o aggressivo, potrebbe essere un segnale di disagio fisico.

  • Evitamento al contatto

Se il cane evita di farsi toccare alcune parti del corpo e addirittura si mostra aggressivo se provi a toccarlo in determinati punti, potrebbe provare dolore.

  • Calo dell'Appetito

Un calo dell'appetito può essere indicatore di dolore. Alcuni cani possono rifiutare il cibo a causa della sensazione di malessere.

  • Cambiamenti nella postura e nel movimento

Zoppicare, titubare nel camminare o nel sedersi, mostrare difficoltà nel fare le scale o nell'alzarsi possono essere segnali di dolore. Presta attenzione a eventuali segni di rigidità o restrizioni nei movimenti del tuo cane.

  • Espressioni facciali e vocalizzazioni

Quando i cani provano dolore possono manifestare espressioni facciali tese o contratte, orecchie all'indietro e rigidità muscolare. Potrebbero anche emettere vocalizzazioni inusuali, come guaiti, lamenti o ringhi, soprattutto se toccati o se in movimento.

Quale antidolorifico posso dare al mio cane?

A meno che non si tratti di antidolorifici naturali, l'uso di farmaci antidolorifici per cani deve essere sempre gestito e prescritto da un veterinario, perchè l'auto-somministrazione di farmaci per il cane può essere rischiosa. Il dosaggio e il tipo di farmaco dipendono dalle specifiche condizioni del tuo animale domestico. Tuttavia, esistono diverse categorie di antidolorifici e antinfiammatori che potrebbero essere prescritte in determinate situazioni.

Che antinfiammatorio si può dare al cane?

Ecco alcune delle opzioni più comuni di antinfiammatori e antidolorifici che il veterinario potrebbe prescrivere:

  • Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (FANS): riducono l'infiammazione e alleviano il dolore. Vengono utilizzati in caso di problemi articolari come l'artrosi o nel dolore post intervento chirurgico. Alcuni FANS possono essere tossici se non somministrati correttamente. Mai utilizzare quelli umani senza supervisione veterinaria.

  • Oppioidi: alleviano il dolore moderato-severo che i cani possono provare in caso di dolori acuti, nel post-operatorio o nelle malattie croniche. Possono causare sedazione e devono essere utilizzati con cautela e supervisione veterinaria.

  • Corticosteroidi: riducono l'infiammazione e il dolore nelle condizioni infiammatorie e allergiche. Possono avere effetti collaterali a lungo termine, devono essere usati con cautela.

  • Analgesici adiuvanti: alleviano il dolore neuropatico o cronico.

  • Terapie fisiche: fisioterapia e massaggi, che migliorano la mobilità e riducono il dolore. Devono essere eseguite da professionisti qualificati.

  • Farmaci topici: come creme o gel antinfiammatori, che alleviano il dolore localmente.

  • Antidolorifici naturali e integratori: possono essere utilizzati con maggiore tranquillità perchè non si tratta di farmaci.
    antidolorifico-per-cani

Cosa posso dare al mio cane per alleviare il dolore?

Per aiutare un cane a lenire il dolore possono essere usati degli antidolorifici naturali per cani. Tra gli antidolorifici naturali più sicuri ed efficaci ci sono il CBD, l’olio di canapa, l’olio di pesce, ricco di acidi grassi EPA e DHA, l’arnica montana, la boswellia, l’artiglio del diavolo, la curcuma, l’ananas e la papaya.

  • CBDenecta_Oil-for-pets_10ml_dropper-03

    Un antinfiammatorio per cani totalmente naturale, che ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Il CBD può interagire con il sistema endocannabinoide del cane per contribuire a ridurre il dolore e l'infiammazione. Se il cane assume farmaci, è importante consultare il veterinario prima di utilizzare il CBD per garantire una corretta somministrazione e dosaggio.

  • Olio di Canapa

    Ricco di acidi grassi omega-3 e omega-6, che hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, può supportare la salute delle articolazioni e contribuire a ridurre il dolore associato a condizioni come l'artrosi. 
    Assicurati di utilizzare un olio di canapa di alta qualità adatto ai cani.

  • Olio di Pesce (EPA e DHA)

    Una fonte di acidi grassi omega-3, in particolare EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico). Questi nutrienti hanno dimostrato di avere effetti positivi sulla riduzione dell'infiammazione e del dolore articolare. Integrare l'olio di pesce nella dieta del cane può contribuire al benessere delle sue articolazioni.

  • Arnica Montana

    Una pianta nota per le sue proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie. Può essere utilizzata sotto forma di gel o unguento per applicazioni locali sulle aree doloranti del cane. Tuttavia, è importante utilizzarla con cautela e in conformità con le indicazioni del veterinario.

  • Boswellia

    Una pianta il cui estratto contiene acidi boswellici noti per le proprietà antinfiammatorie. Gli integratori a base di boswellia possono essere utili nel supportare la mobilità e nel ridurre l'infiammazione associata all'artrosi nei cani.

  • Artiglio del Diavolo

    Una pianta con proprietà antinfiammatorie che può essere utilizzata per alleviare il dolore articolare. Gli integratori a base di artiglio del diavolo possono essere inclusi nella dieta del cane sotto la supervisione del veterinario.

  • Curcuma

    Contiene curcumina, un composto con potenti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Integrare la curcuma nella dieta del cane può contribuire a ridurre l'infiammazione e il dolore articolare.

  • Ananas

    Contiene bromelina, un enzima con proprietà antinfiammatorie. Può essere somministrato come parte della dieta del cane per contribuire a ridurre l'infiammazione e alleviare il dolore.

  • Papaya

    Contiene enzimi come la papaina, che possono avere effetti antinfiammatori e contribuiscono al drenaggio dei liquidi inersiziali. Integrare la papaya nella dieta del cane può essere benefico per la sua salute articolare.

  • Sole e calore

Sole e calore locale possono essere di grande beneficio per le articolazioni e di conseguenza per ridurre i dolori articolari.

Antinfiammatorio per cane che zoppica

antinfiammatorio-per-cane-che-zoppica

Il CBD può essere un valido antinfiammatorio naturale per un cane che zoppica, aiutando a migliorare la mobilità e a ridurre il dolore. Uno studio su cani affetti da osteoartrite mostra infatti che l'utilizzo dell'olio CBD contribuisce in modo soddisfacente alla gestione del dolore e al miglioramento dello stato di salute di cani affetti da osteoartrite.

Un dosaggio di 2 mg/kg ogni 12 ore è stato integrato in un approccio farmacologico multimodale, comprendente anche un farmaco antinfiammatorio, gabapentin e amitriptilina, per affrontare il dolore associato all'osteoartrosi. L'associazione del CBD con altri farmaci sembra non solo migliorare l'efficacia nel fornire sollievo dal dolore, ma anche consentire una riduzione dei dosaggi degli altri farmaci impiegati. Questo elemento minimizza la gravità dei potenziali effetti collaterali e suggerisce il ruolo sinergico del CBD nel migliorare l'efficacia complessiva del trattamento. Lo studio sottolinea inoltre che che la co-somministrazione del CBD ha dimostrato un'elevata tollerabilità da parte di tutti gli animali trattati.

Dosaggio degli antidolorifici naturali nei cani

Assicurare un corretto dosaggio degli antidolorifici naturali è cruciale per preservare il benessere del tuo cane. Ogni antidolorifico naturale richiede un dosaggio specifico, strettamente legato al peso e alla problematica del cane.

Nel caso del CBD per esempio, il dosaggio consigliato e il seguente:

tabella-dosaggio-cbd-per-cani-e-gatti

Il CBD è un antidolorifico per cani senza ricetta, ma è importante iniziare con un dosaggio basso e monitorare gli effetti del CBD sul cane dopo la somministrazione. Ricorda di consultare il veterinario se il tuo cane sta assumendo una terapia farmacologica.

Tutti i nostri prodotti per animali sono rigorosamente testati e rispettano i più alti standard di qualità.

New call-to-action

ARTICOLI CORRELATI

CBD e dolori cervicali: gestire il dolore al collo con il cannabidiolo

Hai mai sofferto di dolori cervicali o dolori al collo? ll collo è una parte del nostro corpo molto...

CONTINUA A LEGGERE

Enecta, Cannabis e CBD nell'Artrite Reumatoide: cosa dice la Scienza?

CONTINUA A LEGGERE

Quali sono gli effetti del CBD (Cannabidiolo) sulla Memoria?

Diversi studi hanno evidenziato che il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide, riuscendo...

CONTINUA A LEGGERE