→ SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 49€ →

Sport e CBD. L’impegno di Eugene Monroe per la Cannabis Terapeutica

Eugene Christopher Monroe è un ex giocatore di football americano, star dei Jacksonville Jaguars e Baltimore Ravens, e convinto testimonial e attivista per l’uso medico della cannabis.

Il suo impegno per l’avanzamento della ricerca sui benefici per la salute degli estratti dalla pianta di canapa nasce dalla sua storia personale.

Eugene Monroe, i successi, gli infortuni e il ritiro

La carriera professionistica di Eugene Monroe era iniziata a gonfie vele nel 2009, con la firma del suo primo contratto di cinque anni con i Jacksonville Jaguars.

Nel 2013 è passato a Baltimora per poi ritirarsi nel 2016. Nell’ultima parte della sua – breve – carriera in NFL, Monroe aveva sofferto di una serie interminabile di infortuni a spalla, ginocchia e anca, nonché di numerosi traumi cranici, che lo hanno costretto a numerosi interventi chirurgici.

Una volta ritiratosi, Monroe ha dovuto fare i conti con le conseguenze dei traumi subiti. Da subito, in varie interviste, Monroe ha voluto porre l’attenzione su come fosse solo l’ultimo di una miriade di casi simili.

Il football americano praticato a livello professionistico, infatti, è spesso fonte di un forte stress fisico per i giocatori, esposti al pericolo di infortuni gravi con danni permanenti.

Monroe in più occasioni ha ricordato lo studio secondo cui nel 90% dei giocatori della NFL sono stati riscontrati sintomi riconducibili all’encefalopatia traumatica cronica (CTE, chronic traumatic encephalopathy). Spesso i giocatori a fine carriera vengono lasciati da soli ad affrontare i malanni dovuti agli infortuni subiti e al dolore cronico che ne deriva.


Monroe testimonial per l’uso di cannabis nella NFL

Monroe interviene in pubblico per sostenere la rimozione della cannabis dall’elenco di sostanze proibite dalla NFL e combatte contro l’utilizzo di farmaci oppiacei come rimedio al dolore cronico.

L’ex giocatore ha finanziato molto spesso iniziative di ricerca sulla cannabis a uso medico e ha creato un suo personale sito dove fa una costante attività di divulgazione sulla canapa e sui suoi estratti e derivati.

La sua attività e il suo entusiasmo hanno contagiato anche altri celebri sportivi della NFL, fra cui Jim McMahon, Jake Plummer, Kyle Turley, Nate Jackson, Eben Britton, Leonard Marshall e Marvin Washington, per chiedere alla lega un’apertura alla cannabis.

I giocatori sostengono che prodotti con CBD, ormai sdoganati, possano essere un’ottima alternativa agli oppiacei e siano la chiave per i “reduci” da infortunio per mitigare il dolore.

Nel novembre 2016, la NFL Player's Association ha annunciato la formazione di un comitato per studiare il tema della gestione del dolore cronico tra i giocatori, incluso l'uso di cannabis come trattamento. Monroe è stato allora nominato membro fondatore del comitato.

Da allora Monroe continua la sua battaglia per un libero uso di prodotti certificati e garantiti, come infusi e oli al CBD, presenziando a numerosissimi eventi di divulgazione, sul suo blog e sul suo seguitissimo account Twitter.

 

New call-to-action

 

0 commenti