→ SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 20 EURO → Consegna in Max 2 gg lavorativi - 3 gg per le isole

Come interagiscono i farmaci con la cannabis terapeutica?

 

 

L'interazione tra Cannabis Terapeutica e farmaci è un legame a cui è difficile dare una risposta univoca poiché la Cannabis potrebbe aumentare gli effetti del farmaco con cui va a combinarsi, aumentando l’efficacia o viceversa.

Dunque l’intento di questo articolo è fornire informazioni scientifiche che tendano a fornire una chiave di lettura, non definitiva, sull’argomento pertanto è importante consultare il proprio medico prima di combinare insieme l’assunzione di farmaci con Cannabis Terapeutica poiché gli effetti possono essere molteplici.

Secondo lo studio “Interactions of marihuana and D9-THC with other drugs. In: Nahas G, Sutin KM, Harvey DJ, Agurell S, eds. Marihuana and medicine. Totowa, NJ: Humana Press, 1999, pp. 273-277”, i pazienti in chemioterapia che hanno fatto uso di Cannabis contemporaneamente ad altri farmaci non  hanno riscontrato un aumento della tossicità dei farmaci.

Tuttavia l’assenza di questo tipo di segnali non può essere preso come un dato definitivo perché questo tipo di ricerca e studi al momento non è stato incoraggiato in maniera particolare e allo stesso tempo non abbiamo segnali negativi a riguardo. 

Una situazione similare si riscontra nell'uso terapeutico del THC, somministrato oralmente, nel trattamento della perdita di peso associata all’HIv. (…) o a patologie neurologiche, come la sclerosi multipla ad esempio o le lesioni del midollo spinale.

“In uno studio su animali, nel quale il THC veniva dato insieme a miorilassanti, è stato rilevato un aumento degli effetti benefici di questi ultimi farmaci”. In questo caso dunque l'interazione potrebbe essere vantaggiosa.

Indicazioni terapeutiche – La Cannabis Terapeutica è consigliata per la terapia del dolore, quindi in casi come sclerosi multipla, lesione del midollo spinale o per dare sollievo ai sintomi dovuti alla chemioterapia, radioterapia, vomito e nausea.

Ha anche un effetto stimolante dell'appetito e può essere utilizzata in pazienti che siano anoressici, malati di tumore o affetti da Aids.

Può essere impiegata per abbassare la pressione arteriosa nel glaucoma che resiste alle terapie convenzionali o per ridurre i movimenti involontari del corpo e facciali nella sindrome di Gilles de la Tourette.

Prima di effettuare qualsiasi prescrizione tuttavia è necessario rivolgersi ad un medico curante che terrà conto del rapporto rischio-beneficio sulla base della specificità del caso.

CANNABIS TERAPEUTICA PER IL TRATTAMENTO DEL DOLORE: SCARICA LA GUIDA

 

Sei hai trovato l'argomento interessante e intendi approfondirlo non esitare a contattarci scrivendo una mail a info@enecta.com o contattaci attraverso i nostri canali Social, lasciando un messaggio sulla nostra pagina Facebook o Instagram!

1 commenti

Scrivi un commento
"